MUSICA


​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​
​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​
​​​​​​​​​​​​​​



​​​​​​
Parliamo dei nostri gusti musicali
​​​​​​​

​​​



MUSICA
Start a New Topic 
Author
Comment
Lou Reed, ecco l'inedita "Men of Good Fortune"

Lou Reed, ecco l'inedita "Men of Good Fortune"


Il brano è incluso nella raccolta "Words & Music, May 1965” in uscita a settembre
Lou Reed, ecco linedita "Men of Good Fortune"
Di Redazione
È stata pubblicata una demo inedita della canzone di Lou Reed "Men of Good Fortune". Il brano farà parte di "Words & Music, May 1965", la prima parte di una raccolta che uscirà il prossimo 16 settembre tratta dagli archivi del musicista newyorkese scomparso il 27 ottobre 2013.




Nella tracklist del suo terzo album solista, "Berlin" ( leggi qui la recensione ), pubblicato nel 1973, Lou Reed aveva incluso un brano intitolato "Men of Good Fortune", la versione di questa demo del 1965 è meno elettrica e molto più vicina alla musica folk, oltre a possedere dei testi completamente differenti.



""Men of Good Fortune" ha tutti i crismi dei traditional inglesi e scozzesi che si tramandano nei secoli e si trasmettono da persona a persona", questo quanto affermato in un comunicato stampa dagli archivisti di Lou Reed Jason Stern e Don Fleming.

"Raramente erano stati documentati sulla stampa, ma alla fine furono redatti nel fondamentale libro di Francis James Child, 'The English and Scottish Popular Ballads', pubblicato tra il 1882 e il 1898. Le Child Ballads furono una grande fonte di ispirazione per gli artisti folk nei primi anni '60, Joan Baez, Bob Dylan, Paul Simon e i Fairport Convention hanno preso in prestito pesantemente dal libro. È straordinario come le parole di questa versione di "Men of Good Fortune" possano apparentemente adattarsi perfettamente come variante di una Child Ballad, ma non non sembra prendere in prestito versi dal libro o da altre canzoni, tradizionali o popolari. Reed canta e suona la canzone da solo".



"Words & Music, May 1965" contiene demo che Reed registrò con il suo futuro compagno di band dei Velvet Underground John Cale. Tra le registrazioni incluse nel disco ci sono le prime versioni delle canzoni dei Velvet Underground "Heroin", "I'm Waiting for the Man" e "Pale Blue Eyes". I nastri sono rimasti sigillati per quasi 50 anni fino a quando non sono stati scoperti nell'ufficio di Lou Reed dopo la sua morte.
Tracklist delle versioni deluxe in vinile e CD di “Words & Music, May 1965”:

‘I’m Waiting For The Man (May 1965 Demo)’

‘Men Of Good Fortune (May 1965 Demo)’

‘Heroin (May 1965 Demo)’

‘Too Late (May 1965 Demo)’

‘Buttercup Song (May 1965 Demo)’

‘Walk Alone (May 1965 Demo)’

‘Buzz Buzz Buzz (May 1965 Demo)’

‘Pale Blue Eyes (May 1965 Demo)’

‘Stockpile (May 1965 Demo)’

‘Wrap Your Troubles In Dreams (May 1965 Demo)’

‘I’m Waiting For The Man (May 1965 Alternate Version)’

Bonus 7”

‘Gee Whiz (1958 Rehearsal)’

‘Baby, Let Me Follow You Down (1963/4 Home Recording)’

‘Michael, Row The Boat Ashore (1963/4 Home Recording)’

‘Don’t Think Twice, It’s All Right (Partial) (1963/4 Home Recording)’

‘W & X, Y, Z Blues (1963/4 Home Recording)’

‘Lou’s 12-Bar Instrumental (1963/4 Home Recording)’