MUSICA


​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​
​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​
​​​​​​​​​​​​​​



​​​​​​
Parliamo dei nostri gusti musicali
​​​​​​​

​​​



MUSICA
Start a New Topic 
Author
Comment
Cristiano Malgioglio ha già vinto

Cristiano Malgioglio ha già vinto
Anche lui pubblica un tormentone, "fresco come una fetta d'anguria in una calda notte d'estate".

Di Mattia Marzi

C'è un po' di disonestà intellettuale di fondo in queste righe, se non altro perché la canzone uscirà solamente venerdì 17, tra due giorni, e parlarne a scatola chiusa non è proprio correttissimo. Magari si rivelerà un capolavoro, anche perché chi la canta di capolavori ne ha scritti già. Da "L'importante è finire" e "Ancora ancora ancora" di Mina alla riscrittura in italiano per Arisa di "Amar pelos dois" del portoghese Salvador Sobral, passando per "La solitudine" di Califano: il repertorio di Cristiano Malgioglio fa invidia a molti.

Peccato che il personaggio, negli anni, abbia preso un po' il sopravvento sull'artista, che dopo bizzarre operazioni come "Mi sono innamorato di tuo marito", "Danzando danzando" e "Tutti me miran" torna ora con un nuovo singolo. Con un titolo che è tutto un programma: "Sucu sucu".

Anche Malgioglio, 77 anni compiuti lo scorso aprile, si gioca la carta del tormentone estivo. E il fatto che tutti già parlino della sua "Sucu sucu" senza averla neppure ascoltata - ma le immagini del video del brano diretto da Fabrizio Conte, già diffuse in rete, lasciano intendere già molto della canzone: la clip richiama le atmosfere spagnole del mondo di Pedro Almodovar - conferma che l'autore di "Cocktail d'amore" ha già vinto.

"Sta diventando di moda in tutte le capital / e già si sente per strada un ritornello cantar / è chiamato sucu sucu / molto facile da imparar / ahi ahi ahi chiquit", sono alcuni dei versi del testo del brano, "fresco come una fetta d'anguria in una calda notte d'estate" (la definizione è dell'ufficio stampa di Malgioglio).