MUSICA



​​​​​​​



​​​​​​
Parliamo dei nostri gusti musicali
​​​​​​​

​​​



MUSICA
Start a New Topic 
Author
Comment
Righeira: 'Vamos a la playa' in versione retrofuturistica


Impossibile prescindere da "Vamos a la playa" quando si parla di tormentoni estivi. Nella primavera del 1983 il duo dei Righeira, pressoché sconosciuto, pubblicava una canzone destinata ad esplodere nel giro di qualche settimana e a lanciare la carriera di Stefano Righi (Johnson Righeira) e Stefano Rota (Michael Righeira), complice la produzione dei fratelli La Bionda, che - attivi dall'inizio della precedente decade - avevano tra le altre cose già contribuito alla scalata al successo di Amanda Lear, prima che quest'ultima si imponesse a livello internazionale con "Tomorrow". Sono passati quasi quarant'anni dall'uscita di "Vamos a la playa", trentasette per l'esattezza, che da successo di una stagione è oggi percepito come un vero e proprio evergreen del pop italiano. Ripubblicata già nel 2001, in versione remix, la hit torna oggi sul mercato in una nuova veste: merito di Johnson Righeira (Rota fa oggi l'attore teatrale), che dopo aver fondato l'etichetta Kottolengo Recordings, per festeggiare i suoi quarant'anni di carriera ha avuto l'idea di rispolverare il successo recuperando la versione demo tape originale del 1981.

La versione risalente a trentanove anni fa è stata completamente risuonata utilizzando un vecchio sintetizzatore analogico, il Korg MS-10, entrato in commercio nella seconda metà degli Anni '70. Johnson ha fatto rivivere l'atmosfera new wave dell'epoca, ma in salsa retrofuturistica. Per l'occasione ha scritto anche un divertente testo:

Torino, dicembre 2981
Johnson Righeira, Raffaello Ferrazzi e Italo Monitor scendono rapidamente dalla monorotaia e corrono verso il rifugio antiatomico dei Monuments. L'attacco è ormai imminente, ma i tre futuristi sembrano non farci caso, mentre con allegre falcate raggiungono gli amici.
La prima esplosione li coglie di sorpresa. Johnson cade con le mani sulla tastiera di un vecchio Korg MS-10 che, misteriosamente immune all'istantaneo blackout, inizia ad emettere una sequenza ciclica di note: “VAMOS A LA PLAYA!” Come hanno fatto a non capirlo prima?
È sulla spiaggia che troveranno il Teknospray, unico antidoto al virus alieno..
In un attimo indossano le tute protettive, escono dal rifugio ed azionano il teletrasporto mobile.
Torino è salva. Tutto il pianeta esplode di gioia. L’invasore è sconfitto. Lunga vita ai futuristi!
Dedicato a tutti coloro che hanno salvato e reso migliore la nostra vita.
In particolare a Maurizio Arcieri e Freak Antoni.
Johnson Righeira

È prevista la pubblicazione di un vinile che raccoglie la demo tape originali del 1981, il remake del 2020, ed alcuni remix firmati da importanti dj della scena attuale.